matrimonio in puglia
Chi Sono

ANDREA CALVANO

Fino al 2007 ho lavorato per molti anni chiuso in un ufficio, ogni giorno davanti al computer tra un file excel e l’altro, quando ad un certo momento della mia vita mi sentii come un “animale in gabbia” con la voglia di evadere.
Tutto è cambiato quando un giorno mi recai a Roma per partecipare ad un workshop organizzato della Canon, durante il quale, con mia sorpresa, venne premiata una delle mie foto di Trastevere.
Il mio cambiamento ebbe inizio proprio da quel momento, iniziai a giocare con le foto in bianco e nero durante le mie vacanze, poi iniziai a perfezionare le mie immagini rendendole sempre più artistiche.
Fu così che la mia voglia di scattare foto aumentava ogni giorno e cominciai a pensare in modo differente, a guardare il mondo da un punto di vista diverso.


La curiosità che avevo dentro di me divenne una parte fondamentale della mia vita, volevo viaggiare per scoprire nuove realtà, incontrare gente e fare nuove esperienze.
Grazie alla fotografia riesco a soddisfare le mie curiosità e continuo a farlo ogni giorno entrando nella vita delle persone in punta di piedi, vivendo le loro emozioni per imprimerle per sempre nei miei scatti.
Credo che la chiave del ricordo sia la stampa, poiché una foto non stampata non ha motivo di essere scattata.
La fotografia per me è una vera passione, amore, introspezione e più di tutto empatia.
La fotografa americana Dorothea Lange, nella sua biografica, scriveva: “The camera is an instrument that teaches people how to see without a camera”, che in italiano significa: la macchina fotografica è uno strumento che insegna alla gente come vedere il mondo senza di essa.

Instagram feed @andrea_calvano_